Figure professionali Magistrale

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il CdS forma le seguenti figure professionali:

  • Analista e Progettista di Software
  • Progettista e Amministratore di Sistema
  • Specialista nell'area dell'Information Technology e della strategia aziendale nei settori dell'ICT

che ricadono nelle seguenti professioni ISTAT: di Analisti e progettisti di software - (2.1.1.4.1), Analisti di sistema - (2.1.1.4.2), Analisti e progettisti di applicazioni web - (2.1.1.4.3), Analisti e progettisti di basi dati - (2.1.1.5.2), Amministratori di sistemi - (2.1.1.5.3),  Ricercatori e tecnici laureati nelle scienze matematiche e dell’informazione - (2.6.2.1.1).

In particolare

Analista e Progettista di Software

funzione in un contesto di lavoro:
L'Analista e Progettista di Software è una figura professionale informatica altamente specializzata che si occupa di progettazione, sviluppo, e mantenimento di programmi software applicativi particolarmente complessi e innovativi.
La figura professionale:
- utilizza i principali ambienti di programmazione, le regole della programmazione strutturata e ad oggetti e le tecniche di analisi e verifica per la progettazione, lo sviluppo e l'analisi di applicazioni complesse;
- progetta, sviluppa e utilizza nuove applicazioni che operano su architetture complesse che prevedono l'utilizzo di web server e application server;
- progetta, sviluppa e analizza nuove applicazioni basate sulle tecnologie e i linguaggi legati al mondo web;
- progetta, analizza e collauda nuove applicazioni informatiche, gestendone la manutenzione e producendone la relativa documentazione;
- svolge, documenta, controlla, analizza e certifica il processo di produzione del software.
La figura professionale si inserisce nel contesto di lavoro in qualità di:
- specialista nella ricerca informatica di base: specialista in scienze dell'informazione, ricercatore di intelligenza artificiale, docente formatore di materie in ambito informatico;
- analista e progettista di software applicativi: analista di procedure, analista di programmi, analista programmatore, ingegnere del software, responsabile di progetti informatici.
competenze associate alla funzione:
Per lo svolgimento delle funzioni sopra descritte sono richieste:
- specifiche conoscenze, capacità e abilità di tipo specialistico in ambito informatico, come: conoscenza e utilizzo di tecniche di linguaggi di programmazione concorrente e di intelligenza artificiale, di progettazione di algoritmi concorrenti e distribuiti e di basi di dati evolute; conoscenza delle tecniche di progettazione, analisi e verifica del software e delle tecniche di gestione della concorrenza nelle reti di comunicazione;
- capacità di auto-apprendimento e di aggiornamento continuo;
- adeguate competenze trasversali di tipo comunicativo-relazionale, organizzativo- gestionale e di programmazione, in accordo con il livello di autonomia e responsabilità assegnato, con le modalità organizzative e di lavoro adottate e con i principali interlocutori (colleghi, altri professionisti e clienti pubblici e/o privati).

 

Progettista e Amministratore di Sistema

funzione in un contesto di lavoro:
Il Progettista e Amministratore di Sistema è una figura professionale informatica altamente specializzata che si occupa di progettazione, sviluppo, e mantenimento di programmi software di sistemi e reti di comunicazione particolarmente complessi.
La figura professionale:
- progetta, sviluppa e mantiene software di sistema per architetture complesse che prevedono l'utilizzo di web server e application server;
- utilizza e configura strumenti che richiedono competenze avanzate per l'elaborazione di immagini e il riconoscimento di oggetti;
- installa, configura e gestisce sistemi di archiviazione dei dati, utilizzando metodologie avanzate, innovative o sperimentali;
- amministra ed opera su diversi sistemi operativi e configura gli apparati e i protocolli di rete;
- analizza e progetta sistemi informativi e database;
- pianifica e progetta sistemi informatici, conducendo la reingegnerizzazione di processo.
La figura professionale si inserisce nel contesto di lavoro in qualità di:
- specialista nella ricerca informatica di base: cibernetico, progettista di sistemi vocali, progettista di sistemi di elaborazioni di voci ed immagini, docente formatore di materie in ambito informatico;
- analista e progettista di software di sistema: responsabile della qualità dei sistemi informatici; dirigente responsabile di sistemi informativi; project manager di architetture software, hardware o di networking, esperto di applicazioni grafiche e di calcolo scientifico;
- specialista in sicurezza informatica: responsabile della sicurezza informatica;
- specialista in reti e comunicazioni informatiche: amministratore dirigente di reti informatiche, responsabile di infrastrutture tecnologiche per il commercio elettronico, coordinatore responsabile di siti Web, progettista di sistema in ambiente Internet o rete locale.


competenze associate alla funzione:
Per lo svolgimento delle funzioni sopra descritte sono richieste:
- specifiche conoscenze, capacità e abilità di tipo specialistico in ambito informatico, come: conoscenza di architetture complesse di elaborazione, tecniche di simulazione e di analisi delle prestazioni dei sistemi distribuiti di calcolo, e di sistemi informatici concorrenti e distribuiti; capacità di realizzare applicazioni complesse e sicure Web e Mobile; conoscenza della struttura dei sistemi di comunicazione e delle reti mobili e wireless.
- capacità di auto-apprendimento e di aggiornamento continuo;
- adeguate competenze trasversali di tipo comunicativo-relazionale, organizzativo- gestionale e di programmazione, in accordo con il livello di autonomia e responsabilità assegnato, con le modalità organizzative e di lavoro adottate e con i principali interlocutori (colleghi, altri professionisti e clienti pubblici e/o privati).
Può essere necessaria una maggiore specializzazione e capacità di approfondimento in uno o più settori di professionalizzazione.

 

Specialista nell'area dell'Information Technology e della strategia aziendale nei settori dell'ICT

funzione in un contesto di lavoro:
Lo specialista nell'area dell'Information Technology e della strategia aziendale nei settori dell'ICT è una figura professionale informatica specializzata in grado di supportare la gestione strategica aziendale in riferimento alla ICT.
La figura professionale:
- analizza ed interpreta la dinamica dei settori aziendali di riferimento e le problematiche economiche, strategiche ed organizzative e progetta e costruisce ambienti virtuali per la simulazione di strategie alternative in scenari socio-economici differenti;
- progetta e guida l'introduzione di tecnologie informatiche nell'organizzazione di una azienda;
- analizza ed interpreta la dinamica dei settori ad alta tecnologia, individua nuovi prodotti e nuovi processi leggendone le problematiche economiche, strategiche ed
organizzative;
- progetta piani di integrazione di tecnologie esistenti all'interno dell'organizzazione.
La figura professionale si inserisce nel contesto di lavoro in qualità di:
- consulente specialista di organizzazione e amministrazione di imprese operanti nei settori delle telecomunicazioni e dell'informatica;
- Chief Innovation Officer (CIO);
- specialista di e-government;
- specialista MIS (Management Information System);
- progettista specialista di sistemi di supporto a imprese della "Net Economy";
- amministratore dirigente di attività di i-CRM (Customer Relationship Management);
- specialista di infrastrutture tecnologiche per il commercio elettronico.
competenze associate alla funzione:
Per lo svolgimento delle funzioni sopra descritte sono richieste:
- conoscenze nel campo della strategia e dell'organizzazione aziendale, come i modelli per l'analisi organizzativa e per la gestione aziendale strategica con particolare riferimento al settore ICT;
- specifiche conoscenze, capacità e abilità di tipo specialistico in ambito informatico, come: conoscenza e utilizzo di tecniche di intelligenza artificiale e di reti di comunicazione; conoscenza di sistemi informatici e di sistemi di comunicazione mobili e wireless.
- capacità di auto-apprendimento e di aggiornamento continuo;
- adeguate competenze trasversali di tipo comunicativo-relazionale, organizzativo- gestionale e di programmazione, in accordo con il livello di autonomia e  esponsabilità assegnato, con le modalità organizzative e di lavoro adottate e con i principali interlocutori (colleghi, altri professionisti e clienti pubblici e/o privati).